16.07.2014 - Coppa delle Regioni - i Commenti | Ultime Notizie | FITARCO Comitato Regione Veneto - Arcieri del Veneto - CONI
 
IN EVIDENZA
E-mail
Password
vai 
Ultime Notizie > 16.07.2014 - Coppa delle Regioni - i Commenti

direttamente dalla voce di chi c'era:

 

Giulio Zecchinato

Non trovo le parole per farvi sentire l'emozione che si prova nel condividere una gioia di questa intensità , con questo meraviglioso gruppo di amici .

Persone che hanno saputo mettersi al servizio uno dell'altro senza alcuna riserva, senza pregiudizi, senza preclusioni per raggiungere un grande obbiettivo comune.

Abbiamo preparato questa prova, abbiamo preparato con cura questa prova e a posteriori abbiamo già trovato qualche punto in cui possiamo ancora migliorare la nostra attività.

Per ora ci godiamo questo splendido premio, la gioia di una bellissima, tanto attesa e sofferta vittoria.

La consapevolezza di avere meritato questo risultato ci conforta e fa ben sperare nel futuro.

Il mio ammirato e sincero grazie a tutti coloro che hanno percorso con noi il cammino vincente , a coloro che hanno gareggiato, a coloro che hanno programmato, a coloro che hanno lavorato ma sono rimasti a casa,  a quelli che si sono adoperati per garantire ai nostri atleti e tecnici i mezzi, i tempi, le risorse e un ambiente costruttivo e sereno in cui prepararsi alla prova.

Il 2014 resterà un anno nella memoria di tutti gli Arcieri Veneti, Voi sicuramente siete per sempre nella mia.

Viva gli Arcieri del Veneto.

 

Marco Latini

Nessuno di noi saprà mai veramente quanto deve aver pesato l'arco in mano a Elisa all'ultima freccia, mentre lo speaker continuava a sottolineare a gran voce come questa avrebbe deciso l'esito della Coppa. Ma Elisa è una leonessa e la freccia è andata a segno, portata là dal pensiero di tutti i leoni e leonesse presenti a questo storico evento. E poi..l'apoteosi, le lacrime, gli abbracci, l'esplosione di emozioni a lungo controllate in attesa dell'urlo finale....

20 atleti di 13 società diverse hanno fatto l'impresa, sostenuti dal cuore e dal tifo di una regione intera, e soprattutto da tutti coloro che non hanno potuto essere in linea di tiro in prima persona ma che fanno parte ugualmente e a pieno titolo del gruppo, che ne ha sentito la presenza come se fossero lì con noi.

Per me due ricordi personali vissuti in prima linea e che non passeranno facilmente, il pianto di Anna dopo la sua finale, quando tutto sembrava perduto, e l'urlo di gioia di Jessica, neo-leonessa che neanche mezz'ora dopo ci ha riportati ruggendo in testa alla classifica....

Missione compiuta, la Coppa Italia delle Regioni ritorna in Veneto dopo 22 anni, a coronamento di un progetto di lavoro nato a Roccaraso con i miei fantastici amici e colleghi Piero, Pino e Gabriele, e sviluppato in questi cinque lunghi anni affiancati da Francesco prima e da Christian quest'anno. Cinque anni di grande lavoro, sostenuti da un Comitato Regionale unito e coeso e da un Presidente degno di questo nome, Giulio Zecchinato. E da una regione che ha compreso e condiviso il progetto fin dall'inizio e che ora si ritrova prima in Italia, con un bis (Trofeo Pinocchio e Coppa) degno finalmente della propria storia e della propria forza sportiva.

Grazie a tutti ancora una volta, atleti tecnici e dirigenti delle Società del Veneto che hanno condiviso il nostro lavoro, grazie a Giulio che ci ha lasciato piena autonomia e ha diviso con noi gioie e dolori di questi ultimi anni, e consentitemi, grazie alle nostre famiglie, che hanno rinunciato così tante volte alla nostra presenza, condividendo la nostra passione.

Ma il lavoro continua, l'appetito viene mangiando e i Leoni hanno ancora fame....

 

Marina Argenti

GRANDI, GRANDI, GRANDI!!!!!

Che dire di questa meravigliosa esperienza che si chiama Coppa delle Regioni, un'emozione così grande, così intensa che porterò con me molto molto a lungo.

Le mie congratulazioni a tutti i ragazzi che hanno tirato, preparazione, educazione, lealtà, passione e un pizzico di umiltà ha fatto si che si sia giunti a un traguardo così importante. Ma il mio plauso va anche al gruppo dei Tecnici che hanno fortemente voluto arrivare a questo importante traguardo, preparandosi in prima persona, sacrificando molto spesso famiglia e interessi personali, mettendosi in gioco e soprattutto usando la grande passione che li unisce per creare un gruppo coeso e privo di protagonismi personali, atteggiamento che a mio modesto parere, premia sempre (e si è visto!).

Quindi avanti così, io nel mio piccolo sono con Voi.

 

Piero Covre

Volevo essere più sintetico, non ce l'ho fatta...Riuscire a trasformare le emozioni in parole scritte è cosa da bravi scrittori e, per dirla tutta, con la grammatica non vado neanche forte.

Come fare quindi a descrivere cosa sono stati questi giorni?

Impossibile, perché questi 3 giorni a Baselga di Pinè sono stati pura emozione di una intensità straordinaria.  Mi dispiace molto per chi non ha vissuto in prima persona, magari anche dal pubblico, l'intensità di momenti così unici perché ripeto, purtroppo non c'è alternativa all'essere là..

Per me che da parecchi anni con tutta la passione che ho per questo sport rincorro questo risultato e un passo alla volta, senza mai arretrare ne guardare indietro, l'ho raggiunto vi assicuro che la soddisfazione è stata immensa e indescrivibile.  Assieme ai miei "compagni di viaggio" abbiamo navigato sicuri del nostro progetto, senza mia cambiare rotta e di questo, a prescindere dalle inevitabili e a volte comprensibili critiche, sono fiero.

Come ho detto ieri, 20 atleti hanno tirato le loro frecce e 4 di noi tecnici erano "ufficialmente"  li pronti ad aiutarli, ma la Squadra del Veneto è molto più grande, è fatta anche da chi non c'era ma si sentiva partecipe, Atleta o Tecnico che in questi anni ha lavorato e ha creduto in questo progetto.

L'anno scorso c'erano altri atleti e tecnici, l'anno prossimo sicuramente i nomi cambieranno ancora.. la vittoria è di tutti, di tutti quelli che con orgoglio indossano il "Leone" dorato che distingue la nostra regione.

Abbiamo vinto tutto:  abbiamo dominato il Trofeo Pinocchio, abbiamo vinto la gara giovanile della Coppa delle Regioni in testa dalla prima freccia all'ultima; abbiamo vinto la Coppa delle Regioni Assoluta grazie alla forza inossidabile dei nostri "senior".

Qualche anno fa siamo partiti dai più piccoli per fare esattamente questo, creare una SQUADRA e non prendere tanti singoli ottimi arcieri pescandoli con facilità dalla rank.

Ieri, come a Fossano, ha vinto la SQUADRA, chi c'era sa cosa voglio dire!

Sono sicuro che è iniziato un "ciclo" proprio perché abbiamo avuto la pazienza di partire da lontano con un progetto concreto: questo obbiettivo era dichiarato, il nostro Presidente lo sa, già 4 anni fa.

Grazie a tutti, soprattutto a chi non c'era questa volta ma ci ha spinto con forza fino a raggiungere il massimo, grazie a Giulio che ci ha appoggiato e ha creduto  in questo progetto che non è solo "tecnico" ma con un pizzico di presunzione punta a incentivare l'evoluzione del tiro con l'arco a misura soprattutto dei ragazzi. Sabato ci sono i campionati regionali targa giovanili, abbiamo quasi 100 richieste di iscrizione di Giovanissimi, Ragazzi e Allievi... anche questa è una vittoria straordinaria della nostra Regione.

 

Pino Celi

6 anni sono passati da Varese ultima mia partecipazione come atleta alla CDR  , 6 anni segnati anche dal mio infortunio che ha messo a dura prova la mia voglia di fare e di andare avanti, minando la fiducia in me stesso anche come tecnico , ma ho trovato un gruppo straordinario che mi è stato vicino e mi ha aiutato a superare le difficoltà ridandomi la fiducia , poi vedendo che di anno in anno rosicchiavamo punti e posizioni alle altre regioni ho trovato la forza di continuare, fino ad arrivare alla giornata di domenica .  Durante le fasi finali nel campo campagna ero con le orecchie tese cercavo di carpire qualche risultato dallo speaker dal campo fita , emozioni a non finire dall'esultanza allo sconforto fino ad arrivare alle ultime tre frecce della Elisa la quale prima di entrare in campo mi confessò " mi viene da piangere " , ben sapeva che quelle frecce potevano coronare il sogno e gli sforzi di tutti gli atleti e tecnici presenti e di coloro che erano rimasti a casa. Credo che il sentimento alla fine di quelle tre frecce rasentasse quasi la follia, la consapevolezza di aver vinto la coppa delle regioni dopo tanti anni .

 

Francesco Mellinato

Giornata particolare oggi, lavorare con la testa all'impresa di ieri... Che di ieri in realtà non è'!  Oggi sui giornali osannano il CT tedesco Loew, che ha vinto il mondiale di calcio non ieri... ma 8 anni fa, quando ha costruito un gruppo di ragazzi di talento e li ha fatti diventare una squadra. Marco Piero Pino e Gabriele, con Giulio avete cominciato 5 anni fa, io sono salito su un treno già lanciato nella giusta direzione, e ieri insieme abbiamo raggiunto finalmente la vetta... Adesso alziamo il limite ancora di più... Dove non ci possano più prendere. I giornali forse non scriveranno mai di noi... Ma siamo una grande SQUADRA!! Ieri con Alessia ho vissuto un'emozione unica... Che porterò sempre con me! Simone e' stato grande, tradito dall'emozione e davanti ad un avversario che non ha sbagliato nulla, Pierpaolo che non ha mollato fino all'ultima freccia, Luna che con la sua tranquillità e innocenza ha affrontato la gara come una veterana, Alberto che con la sua carica ha trascinato tutti, Carlotta, Elisa Jessica, Ellis, Anna Laura, Chiara, Michela, Andrea, Dino, Alberto , Domenico, Andrea, Federico e Franco.... Grazie a tutti voi per l'emozione che mi avete dato. Il Leone ha ruggito ancora più forte!!!

 

Cristian Striuli

 

Quanta emozione!!

Grazie a tutti.. compagni di squadra, sostenitori ed avversari!!

 

 

 

Elisa Baldo

Ciao a tutti!!! volevo ringraziare tutti x le varie emozioni provate a partecipare a questa coppa delle Regioni!!! Ragazzi non avrei mai immaginato che le ultime tre frecce portassero con se tutte le frecce tirate dai miei compagni, dal lavoro dei tecnici, dal sostegno degli accompagnatori, da Giulio e Marina!!! Ho sofferto ho fatto soffrire ma ho fatto piangere dalla gioia e sono stra contenta!!!!!! Grazie per avermi sostenuto e avuto fiducia in me!!!

Un grazie al mio coach!!!!! Celi Giuseppe che ha perso il baffo per scommessa!

 

Anna Bazinga Fortunato

Tre foto per descrivere tre giorni di gara...la prima, una grandissima squadra che dopo anni è riuscita a salire sul gradino più alto del podio e con il ruggito dei propri atleti ha spettinato e battuto gli avversari, bravi a tutti, dopo molto tempo e tante fatiche ci siamo riusciti! La seconda per dire grazie a chi in questi anni mi a seguita e sopportata (Marco Latini sto parlando di te) ma anche a chi in questi anni mi è stato vicino e ha sempre cercato di darmi qualche dritta, e in questo caso mi sento in dovere di ringraziare Christian Striuli e anche tutti gli altri tecnici regionale Francesco Mellinato e Gabriele Meneghel e in fine, non certo perché meno importante, un GRAZIE gigantesco a Ernesto Bortolami che in questi mesi mi ha fatto fare un lavoro che neanche potevo immaginare per riuscire a farmi tornare a tirare! Grazie davvero, so che avevo promesso ad alcuni di voi il primo posto e mi dispiace non esserci riuscita ma grazie davvero. Ed infine la terza foto per gli "avversari" che dopo tanti anni sono diventati cari amici che ti fanno sorridere sia sul campo di gara che fuori, che indipendentemente dalla divisa che indossi fanno il tifo per te e ti sostengono se fallisci, per cui grazie Chiara Fiorito, Carmine Brontolo Fiorito mettiamoci anche Martina Dell'Osbel, compagna di giochi intelligenti, e tutti gli altri ma in particolare Laura Delsante (visto che il cappello è tuo) per tutto il sostegno e non sto parlando solamente della gara di ieri .

 

Marzia Bertipaglia

Coppa Italia delle Regioni..che dire una giornata indimenticabile!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1 - 16.07.2014 - Coppa delle Regioni - i Commenti | Ultime Notizie | FITARCO Comitato Regione Veneto - Arcieri del Veneto - CONI
16.07.2014 - Coppa delle Regioni - i Commenti