03.09.2012 - OSCAR DE PELLEGRIN ORO PARALIMPICO | Ultime Notizie | FITARCO Comitato Regione Veneto - Arcieri del Veneto - CONI
 
IN EVIDENZA
E-mail
Password
vai 
Ultime Notizie > 03.09.2012 - OSCAR DE PELLEGRIN ORO PARALIMPICO

L'atleta azzurro, Arciere Veneto della Società Arcieri del Piave,  che alla cerimonia inaugurale aveva portato il tricolore, ha conquistato il titolo a Londra battendo in finale il malese Sanawi per 6-5 al termine di una sfida combattuta risolta alla freccia di spareggio, una singola freccia per decidere il titolo.

De Pellegrin prende la mira e centra il 9. Sanawi risponde con un 8 e fa partire la festa azzurra.

Per l'arciere veneto è la seconda medaglia d'oro paralimpica dopo quella vinta a Sydney 2000 con la squadra, a cui si aggiungono due bronzi nell'arco e altrettanti bronzi nel tiro a segno.

Londra 2012 è la sua sesta Paralimpiade e probabilmente sarà anche l'ultima: ha già annunciato l'addio.

Oscar De Pellegrin, 49 anni commenta: "Il quarto posto di Atene è alle spalle, ora sono davvero sereno - - Ho fatto tutto quello che potevo. Chiudere così è il massimo.

Le pressioni c'erano. Ho riscoperto però una mia qualità, quella di saper mettere a fuoco l'obiettivo e fare di tutto per conquistarlo. Essere il portabandiera è stato un grande onore ma non mi bastava. Ho vissuto emozioni forti allo stadio alla cerimonia di apertura ma il mio obiettivo era la gara. Non potevo buttare via 4 anni di lavoro. Mi sentivo di essere forte per vincere e ho messo a fuoco l'obiettivo  numero uno.  La dedica del successo è davvero speciale: "Ho sentito la mia famiglia. Loro hanno vissuto come sempre
tutto a distanza ma erano con me nel cuore.
La medaglia è per loro e per tutti quei ragazzi che avendomi visto oggi si avvicineranno allo sport. Mi auguro che la mia impresa possa stimolare tanti ragazzi che sono chiusi in casa che non hanno
avuto ancora la forza di tornare a vivere".

Mario Scarzella, presidente della Fitarco, esalta De Pellegrin: "E' davvero un uomo eccezionale e credo che non ci potesse essere una chiusura di carriera migliore. Lascia dopo 6 medaglie paralimpiche, alla sua sesta edizione dei Giochi e da portabandiera azzurro".

Giulio Zecchinato, "ho visto Oscar a pochi giorni dalla partenza in occasione della conferenza stampa di Padova, l'ho trovato sereno e consapevole del suo potenziale, potenziale di atleta e di uomo che sono sicuro ci accompagnerà ancora sui nostri campi di gara. Grazie Oscar!!, Un grazie sincero anche a Renato De Min il tecnico che ha sempre accompagnato Oscar nel suo lavoro quotidiano di preparazione e anche in questa esaltante trasferta".